Tutti gli articoli di frantic

BaBeL2 talk – QuestionsBaBeL2 talk – Questions

Questions

Questions

1_Quali processi teorici sottendono le strategie di occupazione di porzioni di territorio?
2_In che modo il diritto alla città viene espresso attraverso tali forme di appropriazione?
3_Le azioni di intrusione di occupazione che tipo di partecipazione alla vita metropolitana inducono?
4-Quanto queste possono essere ritenute espressioni di collettività piuttosto che luoghi di utopia?
5_In che modo queste forme di attivismo e di opposizione consistente possono non solo reclamare il diritto alla città ma renderlo una pratica contro culturale?
6_Le strategie di appropriazione esaudiscono le necessità di partecipazione all’ordinamento dello spazio metropolitano?
7_ Quali altre relazioni sinergiche si possono intraprendere tra la rivendicazione teorica del diritto alla vita urbana e la sua attuazione tramite pratiche di interazione territoriale?

BaBeL2 – WorkshopBaBeL2 – Workshop

Metropoliz
Metropoliz
MAP-it / laboratorio di mapping partecipativo a Metropoliz

Thomas Laureyssens del collettivo di MAP-it dopo una prima esperienza di mappa partecipativa nella precedente edizione di BaBeL, guiderà i residenti di Metropoliz a esplorare lo spazio dello squat. Con l’aiuto di Thomas potranno esprimere e visualizzare le proprie riflessioni su una mappa attraverso un kit di icone sticker, superando tutte le difficoltà comunicative di un gruppo eterogeneo. Le riflessioni di questo workshop, come già successo nel primo MAP-it di novembre, verranno elaborate in una mappa riassuntiva che possono servire come linea guida per futuri interventi a Metropoliz

venerdì 18 maggio, ore 11.00 a Metropoliz, via prenestina 911, 913
per partecipare inviare una mail a babel.forteprenestino(at)gmail.com
map-it.be

BaBeL2 – WorkshopBaBeL2 – Workshop

Metropoliz
Metropoliz
Workshop di progettazione con SCIATTO produzie

Tre giorni di workshop di progettazione con SCIATTO produzie. Il workshop prevede la progettazione concettuale per un intervento nei luoghi esterni di socialità e di incontro del centro occupato Metropoliz su via Prenestina. In particolare il workshop si concentrerà su l’area dei depuratori ora in disuso per suggerire e incrementare pratiche di autocostruzione e “riappropriazione” dei luoghi in esame.
Una progettazione di intenti: la produzione ludica di una mappatura tematica che disseminerà TAG concettuali verso l’attivazione di una trasformazione processuale degli spazi aperti del centro sociale.
Il workshop è rivolto agli studenti di architettura.



PROGRAMMA
Il workshop si svolgerà a Metropoliz 15-17 maggio h11-16


per partecipare scrivere a:
babel.forteprenestino@gmail.com
sciattoproduzie

BaBeL2 movie – Mare chiuso / Andrea SegreBaBel2 movie – Closed sea / Andrea Segre

Mare chiuso / Andrea Segre

Giovedì 17 H22

Tra maggio 2009 e settembre 2010 oltre duemila migranti africani vennero intercettati nelle acque del Mediterraneo e respinti in Libia dalla marina e dalla polizia italiana; in seguito agli accordi tra Gheddafi e Berlusconi, infatti, le barche dei migranti venivano sistematicamente ricondotte in territorio libico, dove non esisteva alcun diritto di protezione e la polizia esercitava indisturbata varie forme di abusi e di violenze. Non si è mai potuto sapere ciò che realmente succedeva ai migranti durante i respingimenti, perché nessun giornalista era ammesso sulle navi e perché tutti i testimoni furono poi destinati alla detenzione in Libia. Nel marzo 2011 con lo scoppio della guerra in Libia, tutto è cambiato. Migliaia di migranti africani sono scappati e tra questi anche rifugiati etiopi, eritrei e somali che erano stati precedentemente vittime dei respingimenti italiani e che si sono rifugiati nel campo UNHCR di Shousha in Tunisia, dove li abbiamo incontrati. Nel documentario sono loro, infatti, a raccontare in prima persona cosa vuol dire essere respinti; sono racconti di grande dolore e dignità, ricostruiti con precisione e consapevolezza. Sono quelle testimonianze dirette che ancora mancavano e che mettono in luce le violenze e le violazioni commesse dall’Italia ai danni di persone indifese, innocenti e in cerca di protezione. Una strategia politica che ha purtroppo goduto di un grande consenso nell’opinione pubblica italiana, ma per la quale l’Italia è stata recentemente condannata dalla Corte Europea per i Diritti Umani in seguito ad un processo storico il cui svolgimento fa da cornice alle storie narrate nel documentario.
Parteciperanno alla presentazione del film Fernando Chironda di Amnesty International e ZaLab.


amnesty international




mare-chiuso

BaBeL2 music – CASINO ROYALEBaBeL 2 music – CASINO ROYALE

CASINO ROYALE
Casino Royale
CASINO ROYALE LIVE 19.05.2012

Partiti come gruppo fortemente influenzato da Specials e Clash, nel ’88 e nel ’90 danno alle stampe i primi tre dischi, SOUL OF SKA, JUNGLE JUBILEE e TEN GOLDEN GUNS. I primi anni novanta vedono alcuni cambiamenti nel suono della band che comincia a cantare in italiano, dando di conseguenza ai testi una rilevanza alla pari del suono. DAINAMAITA del 1993 è il primo album registrato per una major, una miscela di suoni molto differenti tra loro: rock, soul, reggae, hip hop, dub, funk. Alla fine del 1995 i Casino Royale si trasferiscono a Londra dove cominciano a comporre brani per un nuovo album con Tim Holmes successivamente componente dei Death in Vegas. Il risultato è CRX, un disco fatto da parti melodiche, un suono solido e potente, il groove tipico dell’hip hop e sperimentazioni influenzate dalla drum’n’bass. Giuliano Palma, interprete vocale di molti dei brani (l’altro è Alioscia), sceglie la strada solista e il progetto Casino Royale si ferma per un lungo periodo. Nel 2004 (Palma escluso) tornano a suonare dal vivo. I Casino Royale decidono di prendere contatti con una nuova etichetta. Nel 2006 esce REALE, il nuovo, attesissimo album dei Casino Royale, un lavoro nel quale scompaiono i campionamenti e si ritrovano atmosfere tra soul e trip-hop cantate dalla voce di Alioscia. Bisogna attendere altri tre anni per vedere il nuovo album di inediti IO E LA MIA OMBRA.
casinoroyale.it

BaBeL2 music – PLAIDBaBeL2 music – PLAID

SCINTILLI_PLAID
Plaid
PLAID LIVE 18.05.2012

Duo leggendario britannico composto da Ed Handley e Andy Turner. Ex-membri di Black Dogs, hanno collaborato con artisti importanti della scena electro, come Leila. I due musicisti hanno anche fanno parte del gruppo della cantante islandese Björk con la quale continuano a lavorare occasionalmente. I loro pezzi sono rappresentativi della frangia IDM, della musica elettronica che non mira solo a scatenare le folle, ma potrebbe essere ascoltata in “chill-out”. Acclamato dalla critica, il loro settimo album, Scintilli, uscito nel 2011, è come un viaggio acustico reale, abbagliante finezza melodica: le voci aeree saranno trascendenti battiti techno e linee di basso in evidenza una pletora di suoni brillanti e violenti. Un live ipnotico!
plaid.co.uk

BaBeL 2 – MP5BaBeL 2 – MP5

MP5

MP5

E’ una scenografa, muralista, illustratore e fumettista di fumetti alternativi. Ha studiato scenografia per il teatro a Bologna, Italia, stop-motion e animazione presso la Wimbledon School of Art di Londra. Dopo un’esperienza in Francia ha iniziato a viaggiare e fare dipinti murali in Italia e in Europa. Ha fatto illustrazioni editoriali e fumetti per alcune riviste ed editori in Italia, Canada, Svezia, Francia e Portogallo, tra cui: Blue, Il Male, Animali, Il Mucchio, Galago, Mamma, Le Dernier Cri, fumetti X, Liberazione, Schizzo, Chili com Carne, Lamette, Spaghetti, Blog & Nuvole, Dtm, Meridiano Zero, Nda press, stampa Tufo, La Boute à Bulles, Collane di ruggine, Laterza. Nel 2004 ha fatto il suo primo film in stop motion ‘Alice’. Il film è stato proiettato alla Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo 05 e ha vinto il premio Iceberg alla biennale dei giovani artisti a Bologna. Nello stesso anno e stata chiamata a creare la scenografia per il pezzo teatrale ‘Psicosi 4,48’, scritto da Sarah Kane per la regia di Davide Iodice, creando disegni con una scatola di luce e una scena bianca e vuota. Si è poi trasferita a Roma. Qui ha preso parte al festival d’arte internazionale del fumetto “Crack” dove ha realizzato illustrazioni per varie riviste, concerti rock, t-shirt etichette e manifesti teatrali. Le sue opere sono state esposte in numerose gallerie pubbliche e private e festival in Italia e in Europa come Patricia Armocida (Milano), Bedeteca de Lisboa (Lisbona), Napoli Comicon (Napoli), Rdce Zore (Lubiana), Vox Feminae (Croazia), Crack festival (Roma), Galleria Neon (Bologna), Lumen festival (Salerno), Arte Fiera Off (Bologna). Ha vinto numerosi premi, come il premio Andrea Pazienza per l’illustrazione (01), il premio Bilbolbul (02), il premio Iceberg (03), e il premio Lucca Comics (09) per i fumetti, gli artisti in premio Context (03) per l’Arte e il premio Iceberg (05) per l’animazione. Nel 2011 ha vinto il Premio Micheluzzi al Napoli Comicon come il miglior cassetto per la graphic novel “Acqua Storta” (edizioni Meridiano Zero).
mpcinque.com

BaBeL2 music – RWMBaBeL2 music – RWM

Dj RWM

RWM DJset 19.05.2012

Ha iniziato nel 1980 nella cultura urbana hip-hop/b-boy concentrando la propria attività nella break dance. Si è evoluto poi in uno stile più eclettico e sperimentale come DJ, in particolare nel primo Industrial e nella musica elettronica. Poi si è messo in luce nei party underground warehouse a Chicago e nel Regno Unito per poi frequentare club e concerti alternativi a New York. Nel 1989, RWM conosceva già i suoni di Acid House di Chicago e del Regno Unito e della prima Techno Detroit fortemente influenzata dalla tempesta Rave / Sonic Groove Records collective, Frankie Bones, Adam X, Jimmy Crash e Heather Cuore, da Brooklyn, NYC. Più tardi ha stabilito un collegamento immediato con la musica, gli artisti e la cultura e ha frequentato oltre 150 eventi durante questo periodo, dalla Est Coast alla West Coast America al Canada. Successivamente ha organizzato techno DJ party underground fino al 1993 con il progetto Shadowcast Organization. Nel 1997 è stato assunto da Satellite Records a New York. Oggi, DJ RWM risiede a Berlino frequenta Parigi dove è attivo come direttore creativo ancora per Shadowcast Organization. A breve farà un tour mondiale all’inizio del 2012, con l’obiettivo di proporre alle persone un approccio diverso all’arte della DJ’ing e spingendo il suono ai limiti, un dj set che è principalmente con i vinili ma che può integrarsi non limitandosi a uno stile o a un genere musicale.

djrwm

BaBel2 – pol GBaBel2 – pol G

pol G
pol G
polG djset 20.05.2012

Voce degli Assalti Frontali. Il gruppo hip hop underground romano che si forma a Radio Onda Rossa (una radio libera e militante di Roma) nel 1988, durante le trasmissioni hip-hop che Militant A faceva come DJ insieme alla sua posse chiamata poi “Onda Rossa Posse”. L’anno dopo, 1989, iniziarono i concerti nei centri sociali a Roma e poi subito in tutta Italia nella rete degli spazi occupati.

BaBeL 2 – Miss Loony BaBeL 2 – Miss Loony

Miss Loony
Miss Loony
Miss Looney (MissAnthroPeak) djset 18.05.2012

Miss Loony aka Jordi da sempre attiva nell’organizzazione di eventi musicali, si forma e nasce come dj nella seconda metà degli anni novanta all’interno del Forte Prenestino dove è dj resident per oltre un decennio. Nel 1999 fonda “Eva Kant dj project” un progetto tutto al femminile che segna una tappa fondamentale e rappresenta un’esperienza veramente significativa nel movimento techno underground romano e non solo di quegli anni. Nel tempo Eva Kant si scinde in diverse progettualità e nel 2006 Miss Loony insieme ad un’altra dj KillingZoe fonda MissAnthroPeak Pj. Con il nuovo progetto è un susseguirsi di interessanti ed incisivi eventi dove la scena è gestita unicamente da donne coinvolgendo comunque sempre un pubblico eterogeneo, ricordiamo tra le molteplici iniziative Shake the Desease e TechnoMantika. La sua musica è un mix di sonorità techno e il suo stile è molto diretto e pulito. Negli anni ha diviso il palco con nomi del calibro di Ellen Allien, Vitalic, Ivan Smagghe, Motor ,Extrawelt, Anthony Rother, Xenia Beliayeva, Max Durante, Franz&Shape…..and more….. e portato la sua musica in molte città d’europa fino ad arrivare in
Giappone. Miss Loony è tra gli ideatori ed organizzatori di “ELECTRODE” Festival Indipendente di Musica Elettronica che si tiene al Forte Prenestino a Roma.
missanthropeakpj