Archivi tag: ospiti

BaBeL2 – Nadia LenBaBeL2 – Nadia Len

Nadia Len
anonymous
Nadia Len

Nadia Len è una ricercatrice politicamente attiva, film maker coinvolta in molti progetti creativi. I suoi interessi includono la teoria dei media, il fallimento in lotte politiche, l’uso del territorio e la proprietà, la storia e la filosofia. Ha trascorso la maggior parte della sua vita in giro per l’Europa coinvolta in diverse lotte politiche e vuole ancora cambiare il mondo.

BaBeL2 talk – Teddy CruzBaBeL2 talk – Teddy Cruz

Teddy Cruz

Teddy Cruz bio

Nel 1991 Teddy Cruz ha ricevuto il prestigioso Rome Prize in Architecture. Nel 2005 è stato il primo vincitore del James Stirling Memorial Lecture On The City Prize, by the Canadian Center of Architecture and the London School of Economics. Nel 2008 è stato selezionato per rappresentare gli Stiti Uniti alla Biennale di Architettura di Venezia e ha fatto parte della mostra Small Scale, Big Change al MoMA di New York. Nel 2011 è stato premiato al Ford Foundation Visionaries Award con il Global Award for Sustainable Architecture dal Museo Nazionale di Architettura Francese e la rivista Fast Company lo ha nominato come uno dei 50 progettisti più influenti d’America. Teddy Cruz è attualmente professore in public culture and urbanism al Visual Arts Department at University of California, San Diego e co-fondatore del Center for Urban Ecologies.
estudioteddycruz.com

BaBeL2 talk – Todo por la praxis BaBeL2 talk – Todo por la praxis

Diego Peris

Todo por la praxis bio _ Diego Peris

TODO POR LA PRAXIS nasce nel 2007 sebbene operi già dal 1999. Il gruppo è formato da un team multidisciplinare con membri provenienti da varie discipline come l’architettura, arte, diritto, informatica e l’antropologia. TODO POR LA PRAXIS è definita come un laboratorio di progetti estetici di resistenza culturale, un laboratorio che sviluppa strumenti per l’intervento nello spazio pubblico. L’obiettivo finale è di generare un catalogo di strumenti e azioni, socialmente efficace, diretto a garantire il diritto alla casa e il diritto alla città.
todoporlapraxis.es

BaBeL2 talk – Todo por la praxisBaBeL2 talk – Todo por la praxis

Massimiliano Casu

Todo por la praxis bio _ Massimiliano Casu

TODO POR LA PRAXIS nasce nel 2007 sebbene operi già dal 1999. Il gruppo è formato da un team multidisciplinare con membri provenienti da varie discipline come l’architettura, arte, diritto, informatica e l’antropologia. TODO POR LA PRAXIS è definita come un laboratorio di progetti estetici di resistenza culturale, un laboratorio che sviluppa strumenti per l’intervento nello spazio pubblico. L’obiettivo finale è di generare un catalogo di strumenti e azioni, socialmente efficace, diretto a garantire il diritto alla casa e il diritto alla città.
todoporlapraxis.es

BaBeL2 talk – MAP-itBaBeL2 talk – MAP-it

Thomas Laureyssens

Thomas Laureyssens bio

Thomas Laureyssens (1976) è artista, ricercatore e interaction-designer. Il suo lavoro, ispirato sulla cartografia e le interazioni umane nelle città, è stato dimostrato da Argos, Rhizome e Z33. E’ un insegnante e ricercatore di dottorato nel campo delle arti (MAD-facolty, FAK – KU Leuven) sui giochi e sugli interventi ludici per gli spazi urbani e su come questi possono essere utilizzati per sviluppare la socialità di un ambiente. Ha co-creato MAP-it, un toolkit partecipativo di mapping.
toyfoo.com
map-it.be

BaBeL2 talk – WarbearBaBeL2 talk – Warbear

Francesco Macarone Palmieri

Francesco Macarone Palmieri (aka WARBEAR) bio

Francesco Macarone Palmieri  aka Warbear è un personaggio frenetico che oscilla in campi quali la ricerca teorica, la musica, il cinema, l’arte contemporanea e la produzione culturale. E’ un antropologo sociale e uno stimolatore di confronto internazionale in studi culturali in particolare sulle culture del sesso, l’attivismo queer e la pornografia. Ha pubblicato una serie di libri e saggi in italiano, inglese, francese, spagnolo e turco con editori e riviste internazionali. Collabora con diverse istituti di ricerca, Università e giornali.
warbear.org

BaBeL2 talk – Sciatto ProduzieBaBeL2 talk – Sciatto Produzie

Francesca Iovino

Francesca Iovino bio

Francesca Iovino è una ricercatrice indipendente con un dottorato in progettazione architettonica e pianificazione territoriale. Dopo una prima esperienza di ricerca finanziata dal ministero degli esteri presso T.U. di Delft (Olanda) sull’evoluzione delle politiche di intervento e delle strategie progettuali riguardanti la pianificazione residenziale di nuove aree metropolitane , successivamente è visiting professor alla Prima Facoltà di Architettura di Roma – con un’approfondita esperienza come relatore di laboratori di tesi per progettazione residenziale sperimentale. Team leader presso SCIATTO produzie con  interesse nel progetto di sviluppo per sistemi residenziali. Diversificate specifiche sulle dinamiche dell’abitare attraverso differenti percorsi di ricerca di progetto. Numerose le pubblicazioni su riviste specifiche e politiche, attualmente sviluppa con una nuova formazione dello studio Sciatto Produzie ricerche progettuali e teoriche inerenti all’abitare critico.
ecn.org/sciattoproduzie
meramadera.noblogs.org

BaBeL2 talk – Massimo IlardiBaBeL2 talk – Massimo Ilardi

Massimo Ilardi

Massimo Ilardi bio

Massimo Ilardi insegna Sociologia Urbana presso la Facoltà di Architettura di Ascoli Piceno Università di Camerino. E’ direttore della rivista Gomorra. Ha pubblicato L’individuo in rivolta. Una riflessione sulla miseria della cittadinanza (1995), Nel territorio della strada (2002), Negli spazi vuoti della metropoli (1999), Nel territorio del consumo totale (2004), Il tramonto dei non luoghi (2007).

BaBeL2 talk – Pulska grupa BaBeL2 talk – Pulska grupa

Emil Jurcan

Pulska grupa bio _ Emil Jurcan

Pulska Grupa immagina la città come uno spazio collettivo che appartiene a coloro che lo vivono. Coloro che abitano la città hanno il diritto di trovarve le condizioni per la loro realizzazione politica, sociale, economica ed ecologica e al tempo stesso assumendo doveri di solidarietà. La dialettica capitalistica basata sulla differenza in bene pubblico e privato blocca questo concetto della città. Da questi due poli emergono lo stato e il mercato come gli unici due soggetti. Pulska grupa vuole uscire da questa dialettica, non concentrandosi su un eventuale “terzo soggetto”, ma su un gruppo di soggettività collettive e su quanto in comune essi hanno. Intendono questo come valore non materiale prodotto attraverso le differenze, le comunicazioni e l’esperienza sociale. Solo se questi valori comuni riescono a sfuggire alla dialettica capitalista pubblico-privato si può mantenere aperto il loro valore non materiale. Solo in questo modo hanno potenziale per diventare produttivi, per diventare un mezzo di produzione.
sites.google.com/site/pulskagrupa
p2pfoundation.net/Pulska_Grupa